articolo DNA

Nuova falla per Android, l’80% degli utenti è a rischio

Android ancora “in pericolo”. Ad affermarlo è Lookout, società specializzata in sicurezza informatica, che rivela la presenza di una nuova falla e, conseguentemente, una nuova minaccia per la sicurezza e la privacy degli utenti di smartphone e tablet Android. La vulnerabilità in questione sarebbe già nota per quanto concerne il sistema operativo Linux e colpirebbe anche l’80% degli utenti del sistema “mobile” di Google.

Android si basa, infatti, su un “nucleo” di codice di Linux e quello colpito dalla falla è utilizzato in tutte le ultime versioni del software di Google, dalla 4.4 KitKat all’ultimissima Nougat. Si stima che circa 1,4 miliardi di dispositivi siano a rischio. Sfruttando questa vulnerabilità gli hacker sarebbero, infatti, in grado di violare la navigazione online degli utenti e spiare nel traffico internet non criptato. Va inoltre specificato che si tratta di una falla che difficilmente potrà essere sfruttata per un attacco di massa, ma potrebbe essere un punto di forza per attacchi precisi e mirati. Intanto Google ha già interpellato il parere dei suoi esperti per prendere misure appropriate e lavorare ad una soluzione.

In caso di dubbi, necessità e assistenza basta rivolgersi ai tecnici DNA Group!